Consumo stufa a pellet: come far durare di più il vostro combustibile

Consumo stufa a pellet: alcuni consigli su come aumentare la durata della tua scorta di combustibile

Consumo stufa a pellet. È una questione che riguarda molte famiglie italiane che si chiedono come ridurre le spese e far durare di più la propria scorta invernale di pellet.

Esistono delle soluzioni per aumentare la durata del pellet? Sì. Ecco quali!

Consumo stufa a pellet: come allungare la vita del tuo bancale

Il primo importante consiglio che possiamo darvi per diminuire il consumo della stufa a pellet è adoperare un combustibile altamente performante. Oltre che naturalmente idoneo per il dispositivo che avete acquistato.

Il secondo passaggio, che in realtà viene prima di tutti gli altri, è la scelta della stufa a pellet. È impensabile riscaldare tutta la casa se la potenza del dispositivo non è proporzionale alla grandezza degli ambienti.

Ricordate di controllare la chiusura dell’aria primaria, ma anche lo stato delle guarnizioni. Il consumo della stufa a pellet, infatti, dipende anche dallo stato e dal funzionamento delle sue parti. Anche di quelle che reputiamo meno importanti.

Essenziale è anche impostare al meglio i parametri della vostra stufa. Per farlo, rivolgetevi sempre al vostro tecnico di fiducia: sarà lui a consigliarvi al meglio, in base alle caratteristiche dell’apparecchio, del pellet adoperato e alla grandezza degli ambienti, come settare al meglio la stufa.

L’importanza della canna fumaria…

Attenzione maggiore anche al tiraggio della canna fumaria, che deve essere ottimale. La canna fumaria deve essere correttamente installata. Se il tiraggio è eccessivo, infatti, il consumo del combustibile è maggiore. Se, al contrario, è troppo debole, potrebbe provocare dei continui spegnimenti di fiamma. E dover accendere in continuazione la stufa determina un maggiore consumo del pellet e un accumulo maggiore di fuliggine nel condotto fumario. Quest’ultima condizione, in particolare, genera una riduzione del rendimento calorico.

Una volta che la combustione è ben avviata, per evitare che acceleri e aumenti il consumo stufa a pellet, portate l’aria comburente alla potenza minima, in modo graduale, facendo attenzione che la fiamma non si spenga.

…E del pellet adoperato

Infine, quando scegliete il pellet per il vostro riscaldamento domestico, prestate molta attenzione alla percentuale di umidità del prodotto. Quanto più alta sarà la percentuale di acqua presente nei cilindretti, minore sarà la resa calorica e maggiore il consumo.

I prodotti PelletPlus hanno una resa ottimale sia nelle stufe a pellet che nelle caldaie, grazie alle loro caratteristiche che li rendono conformi alla classe di qualità A1 di EnPlus. Una bassissima percentuale di umidità e un alto potere calorifico sono tra i loro punti di forza. Venite a conoscerli da vicino nella sezione dedicata a questo link!